CINEMA
Mercoledì, 18 Aprile 2018 18:06

PAPA FRANCESCO | LA MIA IDEA DI ARTE

Proiezione del documentario
PAPA FRANCESCO | LA MIA IDEA DI ARTE
di Claudio Rossi Massimi del 2017

Giovedì, 05 Aprile 2018 15:40

Earth | Un giorno straordinario

In occasione delle giornate mondiali per la Terra
il film più imperdibile della Terra!
Proiezione del documentario
Earth | Un giorno straordinario
prodotto dalla BBC Earth Films
e raccontato da Diego Abatantuono

GUARDA il trailer: https://youtu.be/cyMz87aV_40

lunedì 23 aprile | ore 18.00
martedì 24 aprile | ore 18.30 | ore 21.00
mercoledì 25 aprile | ore 18.30| 21.00

giovedì 26 aprile | ore 10.00

Teatro Polifunzionale Anche Cinema
Corso Italia 112 BARI
Parcheggio convenzionato in Corso Italia 45

Biglietti ONLINE disponibili su www.cinemaz.com
Biglietti al botteghino del Teatro Polifunzionale Anche Cinema
Biglietti RIDOTTI con ANCHECINEMA CARD
ACQUISTA CON LA CARTA DEL DOCENTE
INFO SMS 329 611 22 91

Nel corso di una sola giornata, seguiamo il percorso del sole dalle montagne più alte alle isole più remote, dalle giungle esotiche a quelle urbane.

Dopo Earth – La nostra terra, la casa cinematografica BBC Earth Films ha creato il tanto atteso seguito: Earth – Un giorno straordinario, un viaggio stupefacente raccontato nella versione italiana dalla voce di Diego Abatantuono, che rivela l’eccezionale potenza della natura.

Nel corso di una sola giornata, seguiamo il percorso del sole dalle montagne più alte alle isole più remote, dalle giungle esotiche a quelle urbane.
Grazie ai sorprendenti progressi nella tecnologia delle riprese, è possibile osservare da vicino gli animali in diverse situazioni: un cucciolo di zebra che cerca disperatamente di attraversare un fiume in piena, un pinguino che sfida eroicamente la morte per sfamare la sua famiglia, un branco di capodogli a cui piace sonnecchiare in posizione verticale e un bradipo in cerca d’amore.

Narrata con umorismo, intimità, emozione e superlative riprese cinematografiche, Earth – Un giorno straordinario è un’affascinante avventura sul grande schermo adatta alle famiglie che mostra in modo spettacolare drammi e meraviglie a volte incredibili.

Pietra miliare nel genere del documentario naturalistico, il lungometraggio Earth – La nostra terra ebbe un enorme successo a livello di critica e botteghino, con un incasso mondiale di 112 milioni di dollari, uno dei più alti mai raggiunti da questo genere di produzione. Per questo sorprende che per vedere il seguito, Earth – Un giorno straordinario, siano occorsi dieci anni.

«Si fanno film così speciali solo quando senti che è il momento di farli», afferma Neil Nightingale, direttore creativo della BBC Earth. «Nessuno ci obbliga a fare un film all’anno. Quindi cerchiamo quelle occasioni uniche che ci convincono di poter creare qualcosa di davvero straordinario». Sono diversi i fattori che hanno portato al sequel su grande schermo: la tecnologia sempre più versatile, che riesce a offrire una visione intima ma anche epica, il desiderio di allargare gli orizzonti del documentario sconfinando in Cina, le crescenti capacità della BBC Earth Films nel raccontare storie per il cinema e la voglia di mostrare tutte le cose incredibili che ogni giorno accadono sulla Terra in modo teatrale, umoristico e commovente. La casa cinematografica ha voluto fare qualcosa di più audace che presentare semplicemente una serie di divertenti storie di animali. Il film si è concretizzato quando il team ha pensato all’espediente narrativo: strutturare la storia intorno al passaggio del sole nel corso di una giornata.

«Nel film originale si trattava di un anno, che è un ciclo naturale» aggiunge Nightingale. «I film sulla natura funzionano meglio quando c’è una storia organica a cui aggiungere il dramma dei personaggi. E a pensarci bene, non esiste ciclo in natura più riconoscibile di quello di un giorno. Ogni animale, ogni pianta, ogni uomo risponde agli stimoli della luce e dell’oscurità, del sorgere e del calare del sole. È un quadro bellissimo. Queste occasioni non capitano molto spesso, quindi devi approfittarne nel modo giusto».

La storia è avvincente perché il sole non è solo un marcatore del tempo ma anche un catalizzatore del cambiamento. Nell’Artico, i narvali possono raggiungere le loro aree di nutrimento solo perché il sole scioglie i ghiacci e crea dei canali in cui possono nuotare. «Mentre assistiamo al supremo combattimento aereo tra il colibrì e l’ape, il sole lavora dietro le quinte generando il caldo e l’umidità che si trasformano in una pioggia torrenziale», afferma il produttore supervisore Myles Connolly. «Il colibrì è grande abbastanza per sopportare la pioggia, ma l’ape non ce la fa».

Nella versione italiana la voce narrante è di Diego Abatantuono. L’animale a cui l’attore sente di somigliare di più è il Colibrì (a quanto pare entrambi mangiano circa 1000 volte al giorno!), e per lui Earth – Un giorno straordinario è il film più imperdibile della Terra.

Martedì, 20 Marzo 2018 21:43

FOOD COOP

Proiezione del documentario
FOOD COOP

PROSSIMAMENTE
Teatro Polifunzionale AncheCinema
OBBLIGATORIA LA CONFERMA della proiezione con PRENOTAZIONE su www.movieday.com

L’esperimento americano va avanti da oltre 40 anni, ma solo adesso – grazie a un raffinato film-documentario – inizia a diffondersi nel resto del mondo. L’idea è geniale: creare un supermercato dal basso, con prodotti di altissima qualità e a prezzi stracciati, grazie al principio che chi compra deve anche essere socio dell’attività e lavorare per essa. Ma non certo in maniera esclusiva: un impegno di circa 2,5 ore mensili.

Così un chirurgo, un idraulico e un insegnante di matematica si ritrovano insieme a sistemare merci sugli scaffali, a spazzare e a fare cassa. Un’utopia realizzata che riesce non solo a sconfiggere l’astrazione e l’impersonalità del marketing della grande distribuzione – che inevitabilmente fa gli interessi di un singolo – ma che regala a tutti la possibilità di comprare buono e a basso costo, nel rispetto dell’ambiente e delle persone, e che insegna anche qualcosa di rarissimo, nel nostro mondo: l’umiltà. Si chiama paradosso dell’umiltà il principio per cui coltivare questa virtù ci rende leader – e persone – migliori. Ci insegna l’empatia e il rispetto.

https://www.youtube.com/watch?v=D1olYdisOz0

Food Coop è il titolo del documentario in questione. L’opera di Tom Boothe, americano a Parigi, che ha studiato per 5 anni il successo della formula, ha già portato all’apertura del supermercato gemello La Louvre, ideato dallo stesso regista, e aperto l’anno scorso a Parigi (3mila soci per 1.500 mq di esposizione) e di Bees Coop a Bruxelles (aperto da una settimana e già a quota 1.300 soci). In tutto sono una trentina le realtà simili oggi sparse per il mondo. Il film sarà da novembre in Italia, a Bologna, nella sede di Camilla, primo supermercato del genere nel nostro Paese, che aprirà tra qualche mese, con il nome della comunità di Gas che l’ha fatto suo.

A New York, Park Slope Food Coop ha 17mila soci. Apre dalle 8 alle 22, sabato e domenica dalle 6 del mattino, e vende con prezzi mediamente inferiori del 20% a quelli dei supermercati “normali”, per una qualità decisamente più alta. Il 75% del lavoro lo fanno i soci, mentre il restante 25% è in mano a lavoratori stipendiati che coordinano il tutto. Il rapporto diretto con i coltivatori permette un incremento dei prezzi limitato, e un forte taglio agli sprechi grazie alla stagionalità della merce. Fondato nel 1973 da un gruppo di pacifisti e attivisti dei diritti civili, Park Slope ha una filosofia bella e giusta: slegarsi dal dominio della produzione intensiva e occuparsi del benessere collettivo.

Martedì, 20 Marzo 2018 21:29

AL DI QUA

Proiezione del DOCUFILM
AL DI QUA
nell'ambito dell'iniziativa
AL DI QUA
I senza dimora.
Diritti di cittadinanza in situazioni di fragilità sociale

Meters – studi e ricerche per il sociale, centro di ricerca ed associazione di promozione sociale, in collaborazione con AncheCinema e l'Assessorato al Welfare del Comune di Bari, con il patrocinio dell'Ordine degli Assistenti Sociali della Regione Puglia, il Consiglio regionale della Regione Puglia e la Società Italiana di Sociologia (SoiS) promuove una settimana di iniziative di contrasto alle povertà estreme.

Venerdì 23 marzo alle ore 20:00 al Teatro Polifunzionale AncheCinema di Bari

sarà proiettato il docufilm "Al di Qua" con il regista torinese Corrado Franco, con una introduzione di Antonio Parente (Direttore di Apulia Film Commission) e Andrea Costantino (regista e produttore).

Dopo la proiezione seguirà un dibattito, con la moderazione del giornalista di Avvenire, Luca Liverani, alla presenza del sociologo barese Franco Cassano.

Metà del ricavo di ogni biglietto (il cui costo è di € 7,00) sarà devoluto per sostenere un progetto comunale a sostegno dei senzatetto, che prevede l'acquisto di Action Card per servizi d'emergenza (visite mediche, farmaci, posti letto...).

AL DI QUA è prodotto da Sherpa Film e racconta il dramma dei senza dimora che la crisi economica ha privato di tutto. Il docufilm è stato ammesso a partecipare agli Academy Awards 2018 nella categoria Best Feature Documentary durante la settimana degli Oscar; in Italia il film ha ottenuto numerosi riconoscimenti: dai Nastri d'Argento 2017 alla nomination nella dozzina finalista del Ciak d'Oro 2017.

Nella stessa giornata del 23 marzo, ore 16:30 - 19:30, una tavola rotonda regionale - moderata dal sociologo Franco Chiarello - approfondirà il tema della cittadinanza per i senza dimora e la condizione dei senzatetto a Bari, grazie anche alle testimonianze delle principali associazioni locali di volontariato che operano nell'ambito della grave emarginazione adulta e delle persone senza dimora. Alla tavola rotonda interverranno: Anna Maria Candela (Regione Puglia), Francesca Bottalico (Comune di Bari), Patrizia Marzo (Croas Puglia), Liliana Leone (Direttrice di Cevas, esperta di politiche pubbliche di contrasto alle povertà), Luca Liverani (Avvenire) e Alberto Zonno Renna (SoiS).

La tavola rotonda è a ingresso libero.

Grazie alla collaborazione con la Casa delle Bambine e dei Bambini del Comune di Bari, nella settimana dal 19 al 25 marzo (negli orari 10:00-12:30/19:00- 22:00) sarà possibile donare beni (alimenti a lunga conservazione, prodotti di igiene personale, prodotti di parafarmacia, montature per occhiali da vista) per le persone in particolare condizione di fragilità sociale. Nella stessa settimana sarà possibile visitare, negli stessi orari sopra indicati, la mostra fotografica "Volti e storie dei senza dimora di Bari" con gli scatti messi a disposizione dall'autore Francesco Tiani (ispettore superiore della Polfer e segretario regionale della Siap Puglia) ed alcuni scatti concessi dall'associazione Avvocato di Strada Bari Onlus.

Altri scatti, questa volta dei protagonisti del docufilm AL DI QUA, "viaggeranno" nei bus dell'Amtab per ricordare ed invitare i viaggiatori a tutte le iniziative in programma. La conferenza stampa dell'evento e l'inaugurazione della mostra è fissata per lunedì 19 marzo alle ore 18:30 presso il Teatro Polifunzionale AncheCinema di Bari, in C.so Italia n.112 dove si terranno tutte le iniziative. Alla conferenza stampa, oltre agli organizzatori, sarà presente l'assessore al welfare del Comune di Bari, Francesca Bottalico.

A completamento dell'iniziativa, nei giorni 23-24- 25 marzo Meters organizza il corso di formazione ed aggiornamento: Nuove misure e strumenti di inclusione attiva e contrasto alle povertà. Il corso è accreditato all'Ordine degli Assistenti sociali della Regione Puglia e alla SOIS, e vede la partecipazione di docenti delle Università Pugliesi e ricercatori nazionali.

Proiezione del documentario
LIEVITO MADRE Le ragazze del secolo scorso
realizzato da
Concita De Gregorio, Esmeralda Calabria
in collaborazione con Geraldina Fiechter
+
INCONTRO con ESMERALADA CALABRIA

giovedì 8 marzo 2018
ore 21.00
Teatro polifunzionale Anche Cinema
Corso Italia 112 Bari | Parcheggio convenzionato in Corso Italia 45

Biglietti disponibili al botteghino del Teatro polifunzionale Anche Cinema
Biglietti ONLINE disponibili A BREVE su www.cinemaz.com
Biglietto INTERO: 7€
Biglietti ridotti con AncheCinema Card
INFO SMS 329 611 22 91

Sinossi

Le domande delle ragazze del nostro tempo trovano risposta nelle parole delle ragazze del secolo scorso: Lievito madre è un racconto che intreccia tre generazioni e mescola la storia delle autrici del film a quella delle protagoniste. Dalle interviste a grandi protagoniste del nostro tempo, celebri e anonime, dai nostri filmini di famiglia – noi, le nostre madri, le nostre nonne – dalle parole delle giovanissime intervistate a far da colonna sonora emerge una storia che racconta la nostra, una sola voce fatta da molte voci: il lievito madre che ci ha generati. Adele Cambria, Giovanna Tedde, Natalia Aspesi, Nada Malanima, Esterina Respizzi, Lea Vergine, Giulia Maria Crespi, Luciana Castellina, Benedetta Barzini, Giovanna Marini, Emma Bonino, Cecilia Mangini, Inge Feltrinelli, Dacia Maraini e Piera Degli Esposti, rivelano per la prima volta qualcosa di molto privato, qualcosa di sé.

Note di regia

Nato dal bisogno di “tornare indietro per andare avanti”, Lievito Madre raccoglie le testimonianze inedite, libere, spesso irriverenti di alcune delle protagoniste del Novecento italiano che abbiamo incontrato nel corso della realizzazione di Cosa pensano le ragazze, un progetto di Concita De Gregorio durato quattro anni durante il quale, attraverso un grande lavoro di squadra, sono state raccolte mille interviste a donne di ogni età, di cui quasi un centinaio tra 60 e 100 anni. Molte di loro sono celebri nei loro campi – musica, politica, letteratura, cinema – altre sono donne comuni, loro coetanee. Volti, sguardi e parole che si intrecciano con le immagini di lmini di famiglia che compongono un contrappunto di voci sotterranee e un racconto parallelo.

ESMERALDA CALABRIA

Esordisce nel cinema nel 1992 come montatrice, lavorando con alcuni dei principali registi italiani, Nanni Moretti, per La stanza del figlio (2001) Il Caimano (2006) e Habemus Papam (2011), Giuseppe Piccioni, Paolo Virzì, Francesca Archibugi. Ha vinto due David di Donatello per il miglior montaggio con Fuori dal mondo (1999) di Giuseppe Piccioni e Romanzo criminale (2006) di Michele Placido. Biùtiful cauntri (2007) è il suo esordio come regista, Nastro d’argento come miglior documentario uscito in sala, e Ciak d’oro per il miglior montaggio. Nel 2016 fonda la società di produzione AkiFilm con cui produce nello stesso anno il documentario Upwelling, di Pietro Pasquetti e Silvia Jop.

GUARDA il trailer: https://youtu.be/i32znyWq3bI

Lunedì, 26 Febbraio 2018 18:41

DARK NIGHT

Proiezione del film
DARK NIGHT

(in uscita in Italia il 1 marzo 2018)
Regia di Tim Sutton

giovedì 1 marzo
domenica 4 marzo

ORARI  21.00

Teatro polifunzionale Anche Cinema
Corso Italia 112 BARI
Parcheggio convenzionato in Corso Italia 45

Biglietti ONLINE disponibili A BREVE su www.cinemaz.com
Biglietti disponibili al botteghino del Teatro polifunzionale AncheCinema

Biglietti ridotti con ANCHECINEMA CARD

INFO SMS/Whatsapp 329 611 22 91
ACQUISTA CON LA CARTA DEL DOCENTE

La trama si ispira liberamente ad un fatto di cronaca noto come "Massacro di Aurora": nella notte del 20 luglio 2012, nel corso della proiezione del film "The Dark Knight Rises" di Christopher Nolan, James Eagan Holmes, un ragazzo di ventiquattro anni spara sulla folla, uccidendo 12 persone e ferendone 70.

È un occhio che apre il film, un occhio su cui si riflettono luci blue e rosse, luci che sembrano provenire da uno schermo e invece si rivelano quelle di una volante di polizia. Perché la catastrofe lentamente annunciata per tutto il corso di Dark Night si è consumata (?) proprio in un cinema, luogo che forse più incarna il limbo tra la vita e la morte dove i personaggi sullo schermo sono materia eterea, fantasmi. E come fantasmi si muovono i protagonisti di Dark Night, esistenze vuote e svuotate della periferia americana, storie banali nella loro eccezionalità che andranno tutte a convergere proprio in una sala cinematografica.

"Dark Night" è il terzo film del regista Tim Sutton. Nel 2016 è stato presentato al #Sundance Film Festival, dove figurava nella selezione ufficiale e dove ha ricevuto una buona accoglienza dalla critica; nello stesso anno si è aggiudicato il premio #LanternaMagica nel corso della 73esima Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia.

Il dramma contemporaneo della costante minaccia della violenza nella vita americana, rappresentata dalla diffusione sempre maggiore delle armi da fuoco.

"Potente, un crescendo di tensione e tragedia che, pur non mostrando mai la carneficina, diffonde il terrore".

GUARDA il trailer: https://youtu.be/9BzFzF74asQ

Giovedì, 22 Febbraio 2018 22:41

LOVERS

Proiezione del film
LOVERS
Regia di Matteo Vicino
ANNO: 2017

La pellicola è attualmente il film italiano più premiato all’estero nel 2018.

Giovedì 5 aprile 2018
ore 21
Teatro polifunzionale Anche Cinema
Corso Italia 112 BARI
Parcheggio convenzionato in Corso Italia 45

Biglietti disponbili al botteghino del Teatro polifunzionale
Biglietti ONLINE disponibili a breve su cinemaz.com

Biglietto INTERO: 7€
Biglietti ridotti con AncheCinema CARD

INFO SMS 329 611 22 91

Lovers affronta in maniera simmetrica quattro storie che coinvolgono gli stessi cinque protagonisti in ruoli diversi, chiusi in una spirale, in un cerchio concentrico di vite che si ripete all’infinito.
Un film in cui amore, commedia, dubbio, sospetto e omicidio rappresentano le costanti della storia.
L’aspetto più interessante è l’assoluta originalità del plot.

LOVERS ha vinto, al momento, il Festival Internazionale di Fort Lauderdale, Miami, il Festival Internazionale di Londra - Crystal Palace, e il Festival Internazionale di Lisbona, oltre al Premio della critica all’Asti Film Festival.

GUARDA il TRAILER: https://www.youtube.com/watch?v=CbmTKOUcBtM&t=

Giovedì, 22 Febbraio 2018 22:37

EGON SCHIELE

Proiezione del film
EGON SCHIELE
Regia: Dieter Berner
Anno: 2017

7 marzo | ore 18.00
8 marzo | ore 18.00
9 marzo | ore 18.00 | 21.00
10 marzo | ore 21.00


Teatro polifunzionale Anche Cinema
Corso Italia 112 BARI
Parcheggio convenzionato in Corso Italia 45

Biglietti disponibili al botteghino dell' Anche Cinema
Biglietti ONLINE disponibili a breve su cinemaz.com

Biglietto INTERO: 7€
Biglietti ridotti con AncheCinema CARD

INFO SMS 329 611 22 91

“Era un artista” e ha vissuto da artista.
Egon Schiele il film arriva al cinema e mostra le grandi insicurezze che si nascondevano dietro la figura fiera e controversa di uno dei più importanti artisti del ‘900.
Il film è ispirato al romanzo Tod und Mädchen: Egon Schiele und die Frauen di Hilde Berger ed è scritto dalla Berger insieme al regista Dieter Berner, suo precedente marito.

Irrequieto, ribelle, tormentato e talentuoso: Egon Schiele, pupillo di Klimt e massimo esponente dell’espressionismo viennese, arriva nelle sale italiane grazie a un film biografico del regista Dieter Berner. Pellicola incentrata sulla vita inquieta di un artista di straordinaria forza espressiva, si tratta solo dell’ultimo esempio di una serie di lungometraggi che mirano a celebrare l’arte e i suoi maggiori esponenti in Europa e nel mondo.

Il film di Berner racconta la tormentata personalità di un giovanissimo artista viennese, discepolo prediletto di Gustav Klimt, e della sua opera innovativa, appartenente alla cordata espressionista e, in particolar modo, al movimento della Secessione Viennese. Morto prematuramente all’età di 28 anni, Schiele è ricordato prima di tutto per le sue originali rappresentazioni femminili, spesso non complete nella loro interezza, che descrivono un rapporto complesso e travagliato con le donne.

GUARDA il trailer: https://youtu.be/v9lsIqIOLDk

Martedì, 30 Gennaio 2018 17:41

SUBURBICON

Proiezione del film
SUBURBICON di George Clooney
sceneggiato da Joel ed Ethan Coen

sabato 3 febbraio
domenica 4 febbraio
ORE 18.30

Teatro polifunzionale Anche Cinema
Corso Itali 112 BARI
Parcheggio convenzionato in Corso Italia 45

Biglietti qui: http://bit.ly/2fPeO36
e al botteghino dell' Anche Cinema
Biglietti ridotti con AncheCinema Card
ACQUISTA CON LA CARTA DEL DOCENTE

INFO SMS/whatsapp 329 611 22 91

 

Suburbicon è un film del 2017 diretto da George Clooney, con protagonisti Matt Damon, Julianne Moore e Oscar Isaac.

"Suburbicon, la black comedy diretta da George Clooney da una vecchia storia dei fratelli Coen, nasconde sotto l'apparenza idilliaca un'implacabile ferocia, dipingendo il meglio e il peggio dell'umanità nelle azioni della gente comune.

Il film è lo specchio ideale di un gioioso #sobborgo californiano degli anni 50, fatto di casette allineate, giardini curati, gonne a ruota, occhialoni e colletti abbottonati, quasi quanto i suoi impeccabili abitanti".

Il film è stato selezionato in concorso alla 74ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia.

TRAILER: https://youtu.be/MHCIMp24vWc

Lunedì, 22 Gennaio 2018 19:57

RASSEGNA CINEMATOGRAFICA SOCIAL DOC

Anche Cinema presenta
RASSEGNA CINEMATOGRAFICA SOCIAL DOC

Il progetto prevede la proiezione di 8 film documentari che regalano un punto di vista alternativo della nostra realtà sociale.

Lunedì

29 gennaio | Un altro mondo
12 febbraio | Figli della libertà
26 febbraio | Piigs
5 marzo | Paura non abbiamo
19 marzo | Unlearning
9 aprile | Mexico! Un cinema alla riscossa
23 aprile | My Italy
30 aprile | Binxêt – Sotto il confine

ore 21

 

Teatro polifunzionale Anche Cinema
Corso Italia 112 BARI
Parcheggio convenzionato in Corso italia 112

BIGLIETTI qui: http://www.movieday.it/cinema/index?cinema_id=86
su cinemaz.com e al botteghino

INFO SMS/Whatsapp 329 611 22 91

 

PROGRAMMA

Con questa iniziativa si cerca di incentivare la programmazione di questi film in sala dandogli dignità e proseguendo il lavoro di recupero del “cinema” come luogo di incontro e confronto.

29 GENNAIO - Un Altro Mondo

L’umanità sta attraversando un periodo di “crisi” profonda in cui cresce il desiderio di vedere dei cambiamenti nel mondo. Siamo pronti? Ci piace il mondo in cui viviamo oggi? Quali sono le sue contraddizioni? Come possiamo migliorare? Siamo sicuri che siamo il popolo più evoluto che sia mai vissuto su questa terra? Esiste una relazione tra ciò che ci accade e quello che pensiamo?

12 FEBBRAIO - Figli della Libertà

Senza compiti + Senza voti + Senza banchi + Senza materie = Senza futuro?
E' la domanda di una famiglia che ha lasciato l'educazione tradizionale per capire cosa succede imparando fuori dagli schemi.
In questo film c'è una bambina che va in una scuola strana: non ci sono né voti, né banchi, né adulti che comandano. Se un giorno si vuol stare a giocare a palla bene, si scriverà domani. Rock and Roll.

26 FEBBRAIO - Piigs

PIIGS è film documentario del 2017 diretto e prodotto da Adriano Cutraro, Federico Greco, Mirko Melchiorre e narrato da Claudio Santamaria che indaga le cause e i riflessi dell’austerity sulla società europea, in particolare del Sud Europa.

5 MARZO - Paura non abbiamo

regia Andrea Bacci, musiche Teho Teardo, voice over Camilla Filippi, fotografia Marcello Montarsi, scritto da Andrea Bacci, Eloisa Betti, Mirco Dondi.
Bologna, 8 marzo 1955. Anna e Angela furono arrestate davanti alla fabbrica Ducati per aver distribuito la mimosa in occasione della Giornata Internazionale della Donna e condannate a un mese di reclusione da scontare nel carcere di San Giovanni in Monte, oggi sede del dipartimento di Storia dell’Università.

19 MARZO - Unlearning

Film manifesto della Sharing Economy, Unlearning - "disimparare" - è il concetto chiave delle trasformazioni socio-economiche che stanno investendo il mondo intero. Un'opera italiana, fondamentale nella storia del cinema documentario, che sta girando il mondo con il passaparola, ovviamente.

9 APRILE - Mexico! Un Cinema alla Riscossa

Il Cinema Mexico è una delle ultime sale mono-schermo rimaste a Milano, la sua storia è legata indissolubilmente alla figura di Antonio Sancassani che da trent'anni la gestisce in modo indipendente e libero curandone maniacalmente ogni singolo aspetto. I 33 anni del Rocky Horror Picture Show e i due straordinari anni di Il vento fa il suo giro sono solo alcuni dei successi che hanno reso la sala un punto di riferimento per gli addetti ai lavori e gli appassionati di cinema di qualità.

23 APRILE - My Italy

Le vie della commedia sono finite? My Italy potrebbe essere il film adatto ad alimentare la polemica nata dalle colonne del Corriere della Sera. Quanto è profonda la crisi della commedia italiana? I critici sbagliano nel citare a ripetizione Germi e Monicelli per analizzare le deficienze di oggi? Il dibattito è aperto.

30 APRILE - Binxêt – Sotto il confine

Il confine è una linea che separa. È netta, non ammette ambiguità. Di là o di qua. Ha dalla sua il peso della legge: per scavalcarlo bisogna infrangerla. Nulla è più artificiale di un confine. Questa striscia di terra sottile e lunga, corre per 911 km. Sulla mappa del Mondo divide la Siria dalla Turchia, secondo chi su questa terra ci vive da sempre, il confine divide il Rojava (Siria del Nord) dal Bakur (sud-est della Turchia), ma soprattutto divide famiglie, storie, affetti ed un paese che esiste ma non troverete sulle cartine geografiche.
Si chiama Kurdistan.

Pagina 1 di 3
Hai un'idea? Vuoi presentare un progetto? Scopri come