CINEMA
Giovedì, 20 Settembre 2018 20:29

LA STAGIONE 2018-19 | TEATRO | MUSICA | DANZA

APERTA LA CAMPAGNA ABBONAMENTI | per PRENOTAZIONI e INFO tel./SMS/WhatsApp 333 90 72 419

La stagione prevede dieci appuntamenti: sei teatrali, tre musicali ed uno di danza.
La proposta teatrale comprende i nomi di Ale e Franz, Enrico Lo Verso, Dino Abbrescia, Arianna Porcelli Safonov e gli spettacoli di Tiziana Schiaverelli e della Broadway Musical Theater Academy. La proposta musicale porterà sul palco dell’AncheCinema la storica band Farlibe duo che festeggerà dieci anni di musica, Serena Brancale che presenterà il nuovo disco e lo spettacolo “Rossini, genio e gourmet” che fonderà musica e cucina. Infine, in ambito coreutico sarà protagonista l’Accademia Nazionale Italiana Tango Argentino che proporrà uno spettacolo di danza accompagnato da voci ed orchestra.

Ad inaugurare la stagione il 6 ottobre il concerto di Farlibe Duo feat. Daniele Sepe, con Giovanna Carone e Mirko Signorile, che ritornano dal vivo per festeggiare dieci anni di musica. Ripercorreranno in lungo e in largo la produzione discografica attraverso una selezione di brani proposti in un una nuova veste, contaminata dall’elettronica ed impreziosita dalla partecipazione speciale di Daniele Sepe al sax. Sarà l’occasione anche per ascoltare in anteprima alcune anticipazioni dal progetto “Eroine”, la ninna nanna svedese “Nu Hoppar” e alcuni canti della tradizione sefardita.

Il 20 e 21 ottobre la Broadway Musical Theater Academy presenta “Nemici”, una commedia drammatico/brillante in due atti, ambientata nell'America della Grande Depressione, scritta da Robert Steiner e con la regia di Caterina Firinu. La commedia racconta la storia di Mike e Fino, due capibanda, che per una serie di circostanze muoiono e si trovano a vedere l’esito delle loro azioni dall’aldilà. Un uomo misterioso offre loro la possibilità di tornare indietro e salvare i loro amici, ma l’effetto delle loro azioni potrebbe cambiare e distruggere l’umanità.

Il 17 novembre Tiziana Schiavarelli presenta ed interpreta lo spettacolo “Io, la seconda figlia”. La pièce teatrale, tratta dall'omonimo libro, parlerà in tono ironico e giocoso di alcuni comportamenti, a volte criticabili, delle donne nei confronti degli uomini, ma soprattutto nei confronti dell’amore, sulla base di racconti sentiti da varie sue amiche disperate per i loro fallimenti amorosi.

Il 30 novembre musica e cucina, uno musicista ed uno chef, saranno in costante dialogo tra loro in “Rossini, genio e gourmet”, l’originale progetto di Carmelo Chiaramonte e Giovanni Bietti: un omaggio al maestro marchigiano, che dedicò al cibo e al vino una parte di rilievo nelle sue composizioni. Carmelo Chiaramonte realizzerà dal vivo, sul palco, la sua personale interpretazione dei “Maccheroni ripieni alla Rossini”, una delle più celebri ricette originali del maestro, mentre Giovanni Bietti ci introdurrà alla figura e alla musica del compositore marchigiano, raccontandone la poetica, leggendo lettere e aneddoti, ma soprattutto suonando sue composizioni.

L’8 dicembre Serena Brancale, cantante, pianista e percussionista pugliese, nota per la sua duttilità vocale, presenterà il live del suo nuovo disco, “Vita d’ artista”, accompagnata dalla band al completo. Ospite del concerto il rapper italiano Willie Peyote, presente anche nel disco. Uno spettacolo che esprimerà il talento di Serena, con tastiere e pad elettronici, ma anche in “solo”. A seguire Djset. (evento con posti in piedi)

Il 12 e 13 gennaio l’ANITA, Accademia Nazionale Italiana Tango Argentino, è lieta di presentare la rappresentazione teatrale più ambiziosa che arriva dal sud del mondo “Revelación...A la sombra de un tango, abrazame por siempre”, definita dalla critica come “lo spettacolo più bello dedicato al tango che si sia visto negli ultimi decenni”. Uno spettacolo dove magicamente e in maniera perfettamente armonica si fondono tutti gli stili del tango in uno stesso show. Un sorprendente corpo di ballo sarà accompagnato dall’orchestra, da eccellenti voci e dalle musiche composte dal Maestro Lisandro Adrover.

Il 26 gennaio il celebre attore barese Dino Abbrescia esordisce in teatro con lo spettacolo “Raccondino”, presentato in anteprima. Raccondino è uno spettacolo autobiografico, comico, cosmico e tragicomico. Lo spettacolo nasce dal desiderio di Dino di raccontare se stesso attraverso i propri personaggi. Figure fantastiche incredibilmente premonitrici, spesso drammaticamente reali, che si accavallano alla vita personale, che si ancorano al passato, al vissuto. I racconti di Dino partono dalla sua Bari, dalla sua infanzia fino alla scoperta della tromba, della musica e del teatro.

Il 7 febbraio comicità e riflessione, invece, con Ale e Franz, nello spettacolo “Nel nostro piccolo”. “Nel nostro piccolo” è uno spettacolo/concerto dedicato a Giorgio Gaber, Enzo Jannacci e alla loro Milano. Lo spettacolo è un inno alla vita, alla speranza e al coraggio di andare avanti nonostante tutto e uno sguardo acuto e ironico sull’amore, che morde, abbandona, consola, abbraccia e, a volte, lascia senza fiato.

Il 23 marzo con il “Rìding Tristocomico”, Arianna Porcelli Safonov porterà in scena i propri monologhi satirici. Il Rìding Tristocomico è un progetto comico missionario e la missione è accendere piccoli focolai di sommossa intellettuale che sveglino le menti italiane dall’attuale mondezza mediatica, politica e culturale che li sovrasta. La risata provocata dai monologhi tristocomici arriva inaspettata, come uno schiaffo, come sintomo di purificazione, nella mente di chi ha ripreso a ragionare. I monologhi rapiscono tematiche attuali inserendole nel loro giusto contesto, sotto una luce impietosa.

A chiudere la stagione il 13 aprile, sarà Enrico Lo Verso con “Uno nessuno centomila”, con un unico testo narrativo che mette in scena un contemporaneo Vitangelo Moscarda, l’uomo “senza tempo”. Un’interpretazione naturalistica, immediata, “schietta”, volta a sottolineare la contemporaneità di un messaggio universale, univoco, perenne: la ricerca della propria essenza, dentro la giungla quotidiana di omologazioni.

Prossimamente arricchirà la programmazione della stagione BROADWAYIAMO, un grande Memorial per Mattia de Giosa, che propone un fantasioso percorso attraverso il musical nei secoli, visto attraverso gli occhi di performer di canto, danza e recitazione, che ne ripercorre i passi più importanti. Scritto e diretto da Robert Steiner, lo spettacolo consentirà al pubblico di vivere alcuni fra i momenti più esilaranti, drammatici e toccanti del grande Musical Broadwayano.

Pubblicato in TEATRO
Giovedì, 20 Settembre 2018 20:23

Concorso di idee per il restyling della facciata

PARTECIPA anche tu al CONCORSO DI IDEE
per il RESTYLING della facciata
del Teatro Polifunzionale Anche Cinema
INVIA la tua IDEA o la tua PROPOSTA qui:
anchecinemastaff@gmail.com

La facciata del teatro sarà oggetto di un progetto di rifacimento. Tra le possibili soluzioni prospettate dall’AncheCinema: la realizzazione di un giardino verticale, installazioni di street art e illuminazione artistica.

Questo progetto di riqualificazione urbana vuole contribuire al recupero di un'area molto trafficata e poco verde, che andrebbe ad affiancarsi al recupero di Corso Italia avviato dal Comune con il rifacimento delle botteghe delle FAL e ai lavori di Grandi Stazioni all'interno di Bari Stazione Centrale.
La valorizzazione della storica facciata dell'ex-Teatro dei ferrovieri, grazie alla creazione di un angolo di arte e verde urbano, ha l'obiettivo di migliorare l'estetica e la vivibilità di una zona strategica del quartiere Libertà.

In quest'ottica la società AncheCinema invita i cittadini del quartiere, gli artisti, i professionisti e le realtà baresi più dinamiche a dare il proprio contributo per rendere ancora più condiviso questo spazio che appartiene a tutta la città. Si intende infatti avviare un concorso di idee per raccogliere e realizzare i progetti più coinvolgenti.

Le proposte già pervenute:

• la prima proposta è arrivata da BGeek di Francesco Monterisi che ha proposto l'artista Solo;

• la seconda deriva dalla conoscenza con l'artista Giuseppe Caccavale che vive tra Bari e Parigi e che Andrea Costantino ha avuto l'onore di seguire in occasione della realizzazione di una sua opera a Monopoli. Ha realizzato un video documentario che ne racconta la realizzazione;

• a queste proposte si aggiunge la disponibilità della società VitalVernici, già sponsor di AncheCinema, che si è resa disponibile a fornire fusti di vernice per artisti che possano contribuire al restyling del Sottovia Quintino Sella e al muretto che collega la fermata della ferrovia al teatro.

Uno spazio culturale e di aggregazione è un'importante risorsa che contribuisce al miglioramento della qualità della vita dei cittadini. Cittadini che vengono così chiamati a farsi protagonisti di un intervento che mira a portare bellezza nel quotidiano di ognuno.

Pubblicato in ALTRO

RASSEGNA CINEMATOGRAFICA GRATUITA
“PUGLIA.A/R”
D'Autore D'Estate - Apulia Film Commission - Anche Cinema

Venerdì 5 ottobre | ore 20 | VISTA MARE
Domenica 7 ottobre | ore 19 | TARANTA ON THE ROAD
Venerdì 12 ottobre | ore 20 | FALENE
Domenica 14 ottobre | ore 19 | NOMI E COGNOMI

INGRESSO LIBERO e GRATUITO
Teatro Polifunzionale Anche Cinema
Corso Italia 112 | Parcheggio convenzionato in Corso Italia 45
INFO SMS 333 90 72 419
anchecinemastaff@gmail.com
www.anchecinema.com

La Puglia, come punto di partenza e arrivo, come confine da valicare e come approdo da ritrovare. La Puglia come viaggio attraverso luoghi familiari e culture che si intrecciano. La Puglia del futuro in una visione distopica che capovolge la storia recente degli sbarchi sulle sue coste e la Puglia di chi abbandona il nord per ritornare alle proprie radici e dare il proprio contributo per rendere la terra natia un posto migliore. La Puglia accogliente e generosa e la Puglia sfregiata dalla criminalità e soffocata dalla crisi economica. Questa rassegna cinematografica è un viaggio di andata e di ritorno da e per questa terra di confine.

FILM

VISTA MARE
Regia di Andrea Castoldi
Un film con Arturo Di Tullio, Pietro Sarubbi, Lorenza Pisano, Toni Pandolfo, Alberto Agnoletto
2017, durata 85 minuti

Italia 2020. La regione Puglia è diventata una frontiera militarizzata, una linea di confine da non oltrepassare e al collasso a causa delle migliaia di italiani che in pochi mesi l'hanno invasa. Lo Stato italiano è ormai alla deriva. Le rivolte popolari e le manifestazioni si susseguono a causa di una crisi economica sempre più soffocante. Scontati tre anni di carcere per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, ora agli arresti domiciliari, Stilitano è deciso a ricominciare dalla sua vecchia vita di pizzaiolo. Le condizioni sfavorevoli in cui versa il Paese lo obbligano però a partire alla volta della Foresta Umbra. Qui incontra un gruppo di italiani, nascosto da settimane in un vecchio casolare abbandonato, che come lui è in attesa di poter salire su un gommone di fortuna per raggiungere la tanto sognata Albania, terra prospera di lavoro e di speranza.

TARANTA ON THE ROAD
Regia di Salvatore Allocca
Un film con Alessio Vassallo, Nabiha Akkari, Bianca Nappi, Helmi Dridi, Nando Irene
2017, durata 80 minuti

All'indomani della primavera Araba del 2011, Amira e Tarek, due migranti tunisini senza niente in comune, raggiungono la costa italiana. Per caso, si ritrovano entrambi a chiedere aiuto ad una band salentina, alla ricerca del successo tra sagre e matrimoni, che li scambia per una coppia in attesa di un figlio, decidendo così di aiutarli a raggiungere la Francia. Il viaggio, la paura, l'amore, l'incertezza del futuro e il desiderio di trovare la propria strada, uniranno tutti in un'esperienza unica che, forse, cambierà per sempre le loro vite.

FALENE
Regia di Andrés Arce Maldonado
Un film con Paolo Sassanelli e Totò Onnis
2009, durata 65 minuti

Di sera, due amici quarantenni si incontrano, hanno appuntamento con qualcuno che permetterà loro di uscire fuori da una vita che non li soddisfa e da cui vogliono rifuggire. Nell'attesa, i due amici chiacchierano del più e del meno, rivedono momenti del loro passato e pregustano nuovi scenari futuri, sognano ad ogni aperti per evadere dalla realtà. Con il passare delle ore, il loro desiderio di cambiare tutto si trasforma nella consapevolezza di aver inutilmente sprecato un'intera esistenza, in disillusione per non riuscire ad abbandonare la mediocre realtà che li circonda e che li accompagnerà in eterno.

NOMI E COGNOMI
Regia di Sebastiano Rizzo
Un film con Enrico Lo Verso, Maria Grazia Cucinotta, Marco Rossetti, Antonino Bruschetta, Dino Abbrescia
2015, durata 99 minuti

Domenico Riva è uno stimato giornalista che da Milano rientra con la famiglia nella sua terra d'origine: un piccolo paese del Sud Italia. Direttore della più importante testata giornalistica del luogo, attiva un progressivo risveglio della coscienza civile del paese, che negli anni ha tacitamente accettato un pericoloso status quo: loschi traffici travestiti di legalità. Tutto si gioca attorno ai fatti di una discarica abusiva oggetto di mire illecite; Riva e i suoi, faranno il loro lavoro: raccontare i fatti.

Pubblicato in CINEMA
Martedì, 04 Settembre 2018 13:32

VISIONI DI REALISMO MAGICO | D'autore d'estate

VISIONI DI REALISMO MAGICO

Rassegna cinematografica e serie di incontri 

al Teatro Polifunzionale AncheCinema

dal 10 settembre al 11 ottobre 2018

Pubblicato in CINEMA

Walter Attanasi dirige l'Orchestra sinfonica Metropolitana di Bari.

VENERDÌ 29 GIUGNO 2018 - BARI
TEATRO POLIFUNZIONALE ANCHE CINEMA - ORE 21.00*

Pubblicato in MUSICA
Mercoledì, 18 Aprile 2018 18:06

PAPA FRANCESCO | LA MIA IDEA DI ARTE

Proiezione del documentario
PAPA FRANCESCO | LA MIA IDEA DI ARTE
di Claudio Rossi Massimi del 2017

Pubblicato in CINEMA
Mercoledì, 11 Aprile 2018 17:59

MY FRIENDS IN TEATRO

Giovedì 19 aprile | ore 21.00
MY FRIENDS IN TEATRO
con Renato Ciardo, Leo Bozzi, Massimo Bagnato e Rino Argeri
Teatro Polifunzionale Anche Cinema
Non perdetevi questa magnifica serata. Myfriends in teatro
Biglietti QUI: https://bit.ly/2GRlyJv

Pubblicato in TEATRO
Mercoledì, 11 Aprile 2018 17:47

FOOD & LIVE MUSIC EVENT

I edizione del FOOD & LIVE MUSIC EVENT

Mercoledì 11 Aprile (h.20.00 – 24.00)

3 artisti calcheranno il palco dell’ Anche Cinema per la I edizione del FOOD & LIVE MUSIC EVENT, concerto-evento obiettivo sinergia fra artisti e aziende enogastronomiche del barese.

Pubblicato in MUSICA
Giovedì, 05 Aprile 2018 15:40

Earth | Un giorno straordinario

In occasione delle giornate mondiali per la Terra
il film più imperdibile della Terra!
Proiezione del documentario
Earth | Un giorno straordinario
prodotto dalla BBC Earth Films
e raccontato da Diego Abatantuono

GUARDA il trailer: https://youtu.be/cyMz87aV_40

lunedì 23 aprile | ore 18.00
martedì 24 aprile | ore 18.30 | ore 21.00
mercoledì 25 aprile | ore 18.30| 21.00

giovedì 26 aprile | ore 10.00

Teatro Polifunzionale Anche Cinema
Corso Italia 112 BARI
Parcheggio convenzionato in Corso Italia 45

Biglietti ONLINE disponibili su www.cinemaz.com
Biglietti al botteghino del Teatro Polifunzionale Anche Cinema
Biglietti RIDOTTI con ANCHECINEMA CARD
ACQUISTA CON LA CARTA DEL DOCENTE
INFO SMS 329 611 22 91

Nel corso di una sola giornata, seguiamo il percorso del sole dalle montagne più alte alle isole più remote, dalle giungle esotiche a quelle urbane.

Dopo Earth – La nostra terra, la casa cinematografica BBC Earth Films ha creato il tanto atteso seguito: Earth – Un giorno straordinario, un viaggio stupefacente raccontato nella versione italiana dalla voce di Diego Abatantuono, che rivela l’eccezionale potenza della natura.

Nel corso di una sola giornata, seguiamo il percorso del sole dalle montagne più alte alle isole più remote, dalle giungle esotiche a quelle urbane.
Grazie ai sorprendenti progressi nella tecnologia delle riprese, è possibile osservare da vicino gli animali in diverse situazioni: un cucciolo di zebra che cerca disperatamente di attraversare un fiume in piena, un pinguino che sfida eroicamente la morte per sfamare la sua famiglia, un branco di capodogli a cui piace sonnecchiare in posizione verticale e un bradipo in cerca d’amore.

Narrata con umorismo, intimità, emozione e superlative riprese cinematografiche, Earth – Un giorno straordinario è un’affascinante avventura sul grande schermo adatta alle famiglie che mostra in modo spettacolare drammi e meraviglie a volte incredibili.

Pietra miliare nel genere del documentario naturalistico, il lungometraggio Earth – La nostra terra ebbe un enorme successo a livello di critica e botteghino, con un incasso mondiale di 112 milioni di dollari, uno dei più alti mai raggiunti da questo genere di produzione. Per questo sorprende che per vedere il seguito, Earth – Un giorno straordinario, siano occorsi dieci anni.

«Si fanno film così speciali solo quando senti che è il momento di farli», afferma Neil Nightingale, direttore creativo della BBC Earth. «Nessuno ci obbliga a fare un film all’anno. Quindi cerchiamo quelle occasioni uniche che ci convincono di poter creare qualcosa di davvero straordinario». Sono diversi i fattori che hanno portato al sequel su grande schermo: la tecnologia sempre più versatile, che riesce a offrire una visione intima ma anche epica, il desiderio di allargare gli orizzonti del documentario sconfinando in Cina, le crescenti capacità della BBC Earth Films nel raccontare storie per il cinema e la voglia di mostrare tutte le cose incredibili che ogni giorno accadono sulla Terra in modo teatrale, umoristico e commovente. La casa cinematografica ha voluto fare qualcosa di più audace che presentare semplicemente una serie di divertenti storie di animali. Il film si è concretizzato quando il team ha pensato all’espediente narrativo: strutturare la storia intorno al passaggio del sole nel corso di una giornata.

«Nel film originale si trattava di un anno, che è un ciclo naturale» aggiunge Nightingale. «I film sulla natura funzionano meglio quando c’è una storia organica a cui aggiungere il dramma dei personaggi. E a pensarci bene, non esiste ciclo in natura più riconoscibile di quello di un giorno. Ogni animale, ogni pianta, ogni uomo risponde agli stimoli della luce e dell’oscurità, del sorgere e del calare del sole. È un quadro bellissimo. Queste occasioni non capitano molto spesso, quindi devi approfittarne nel modo giusto».

La storia è avvincente perché il sole non è solo un marcatore del tempo ma anche un catalizzatore del cambiamento. Nell’Artico, i narvali possono raggiungere le loro aree di nutrimento solo perché il sole scioglie i ghiacci e crea dei canali in cui possono nuotare. «Mentre assistiamo al supremo combattimento aereo tra il colibrì e l’ape, il sole lavora dietro le quinte generando il caldo e l’umidità che si trasformano in una pioggia torrenziale», afferma il produttore supervisore Myles Connolly. «Il colibrì è grande abbastanza per sopportare la pioggia, ma l’ape non ce la fa».

Nella versione italiana la voce narrante è di Diego Abatantuono. L’animale a cui l’attore sente di somigliare di più è il Colibrì (a quanto pare entrambi mangiano circa 1000 volte al giorno!), e per lui Earth – Un giorno straordinario è il film più imperdibile della Terra.

Pubblicato in CINEMA
Mercoledì, 28 Marzo 2018 11:29

CROCI | L’ALBA DEL TERZO MILLENNIO

Spettacolo teatrale
CROCI | L’ALBA DEL TERZO MILLENNIO
DI PIETRO DE SILVA
REGIA: FERMI
con GIANNI CIARDO e FRANCO FERRANTE

Giovedì 12 aprile 2018 | ore 21.00
Teatro polifunzionale Anche Cinema
Corso Italia 112 BARI
Parcheggio convenzionato in Corso Italia 45

Biglietti ONLINE qui: https://bit.ly/2pxXGUK
e qui: https://bit.ly/2pzAdCi
Biglietti disponibili in tutti i punti vendita BOOKINGSHOW e al botteghino del Teatro Polifunzionale Anche Cinema

Biglietti RIDOTTI con AncheCinema CARD
ACQUISTA CON LA CARTA DEL DOCENTE

INFO SMS 329 611 22 91

Massima la difficoltà nel mettere in scena un nuovo lavoro, come l’Alba del terzo millennio.
La difficoltà sta nell’argomento, cosi spesso trattato, e nel fatto che la vicenda è sin troppo nota!
Qualcuno potrebbe dire:…”è un ripresa…
Intervengo subito dicendo che l’ultima replica fu fatta 2000 anni fa, per cui si tratta, a tutti gli effetti, di nuova drammaturgia, approfittando della simulazione.
Le nuove generazioni vanno informate.
Mi pareva che l’unico territorio rimasto inesplorato nel teatro barese fosse quello dei sentimenti.
Volevo che il pubblico piangesse per questo!
… che piangesse per il dispiacere!
…che piangesse per ogni attimo!
….che piangesse per ogni parola!
….che piangesse per il finale!
…che piangesse per le musiche!
….che piangesse sempre!!!
Gianni Ciardo e Franco Ferrante non ci sono riusciti.
Loro non hanno fatto altro che farvi ridere per aver tenuto conto della mancanza di deontologia, che grazie a Dio serve solo per essere citata gratuitamente, senza sapere nemmeno perché!
La regia: Fermi

Pubblicato in TEATRO
Pagina 1 di 3
Hai un'idea? Vuoi presentare un progetto? Scopri come