SOSPENSIONE DELLE ATTIVITÀ
Covid-19

  

Vi informiamo che abbiamo sospeso tutte le attività da giovedì 05/03 e rimandato tutti gli eventi di musica, teatro, danza e cinema.

 

Vi invitiamo a seguire con attenzione tutte le disposizioni per limitare la diffusione del virus.
Di seguito il link che vi rimanderà alle FAQ pubblicate sul Ministero della Salute, con particolare riferimento alle Misure di contenimento in Italia.
http://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/dettaglioFaqNuovoCoronavirus.jsp?lingua=italiano&id=228#11

 

Riapriremo non appena le condizioni lo renderanno possibile.
Avremo bisogno del vostro sostegno.

 

Prendiamo in prestito un post del nostro amico Alfredo de Giovanni che dice "DOBBIAMO STARE UNITI, NELLO STARE DISTANTI.

 

  

 

PROGRAMMAZIONE I prossimi eventi

 

 

DIARIO DI UN PAZZO

anchecinema-bari-diario-di-un-pazzo
Category
TEATRO
Date
2020-04-23 21:00

DIARIO DI UN PAZZO
23 Aprile 2020   ore 21.00
Testi di Nicolaj Vasil'Evic Gogol
Interprete: Pietro Naglieri
Regia: Roberto de Robertis
Adattamento: De Robertis/Naglieri


Lo scenario è quello di una Pietroburgo fine ‘800, quasi uno zenit infernale della provincia piccolo-russa, zarista e oppressa da una cristallizzata stratificazione di gerarchie sociali. Il nostro personaggio, Propriscin Aksentij Ivanovic, è un “consigliere titolare di origine nobile”, non appartiene dunque ai ranghi più bassi della plebe, ma in definitiva è un impiegato statale. In quanto tale patisce, poco dignitosamente, la sua condizione di piccolo-piccolissimo borghese al cospetto di capiufficio, direttori e burocrati. La sua graduale perdita di senno corrisponde chiaramente con un improbabile riscatto verso i suoi oppressori. Il suo vagheggiato tentativo di rivalsa sfocia nella roboante quanto ridicola convinzione di essere Ferdinando VIII, re di Spagna. Il momento del suo tanto atteso trionfo sociale corrisponderà, in realtà, con la definitiva espulsione da quella stessa spietata società, concretizzandosi nel suo internamento in manicomio.

Grottesco e spietato, esilarante e commuovente, il nostro protagonista è per certi versi la personificazione letteraria degli umori e delle attenzioni sociali di Gogol’ e della labirintica tortuosità della sua psiche.


INFO e PRENOTAZIONI SMS/WhatsApp 329 611 22 91
Teatro polifunzionale AncheCinema
Corso Italia 112 BARI
Parcheggi MetroPark Corso Italia 138
GestiPark Battisti

 
 

Powered by iCagenda

Hai un'idea? Vuoi presentare un progetto? Scopri come